Manutenzione del cotto per un pavimento sempre nuovo

manutenzione del cotto

Condividi questo articolo

I pavimenti in cotto sono diffusissimi, specialmente a Firenze e in Toscana, ma non sono altrettanto comuni gli interventi di manutenzione del cotto nelle nostre case, sia ordinari che straordinari. Il risultato è che i pavimenti si macchiano, anneriscono e si rovinano.

 

Il cotto è un materiale naturale e poroso, che tende quindi ad assorbire tutto, sporcizia solida e liquidi di ogni tipo. La porosità è proprio croce e delizia dei pavimenti in cotto, perché da un lato ne garantisce la traspirabilità, dall’altro appunto fa sì che si macchino facilmente. Possiamo stare attenti quanto vogliamo, ma un pavimento di cotto dura secoli, e negli anni è impossibile prevenire ogni possibile incidente, senza contare l’usura data dal calpestio. L’unica soluzione, per preservarne la superficie, è effettuare periodicamente una corretta manutenzione del pavimento in cotto, da soli o con l’aiuto di un’impresa di pulizie specializzata.

 

I trattamenti e i prodotti per la manutenzione del cotto.

Se vogliamo preservare nel tempo la bellezza del nostro pavimento, dobbiamo ricorrere a trattamenti idro e oleo repellenti, capaci di creare una patina trasparente e traspirante sulla superficie, rendendola così anti macchia. I trattamenti professionali che possiamo fare sul cotto impediscono inoltre la formazione delle classiche macchie bianche e delle muffe di risalita, perché evitano che il materiale assorba l’umidità.

 

Perché effettuare la manutenzione del cotto periodicamente?

  • Evitare che il cotto assorba l’umidità, che poi risale formando macchie e muffe in superficie.
  • Proteggere il pavimento dalle macchie e dagli incidenti che possono capitare ogni giorno.
  • Rendere le pulizie quotidiane e ordinarie molto più semplici e meno faticose.
  • Conferire al pavimento in cotto la finitura e l’effetto che preferiamo.

 

L’importanza della manutenzione del cotto per i pavimenti antichi.

Quando entriamo in ville o dimore storiche, o più semplicemente in appartamenti che hanno conservato quei meravigliosi pavimenti in cotto artigianale realizzati a mano, la conservazione e in alcuni casi il restauro delle superfici diventa una vera e propria missione di salvaguardia del nostro patrimonio artistico e culturale. In questi casi è importante utilizzare cautela e prodotti non aggressivi, perché la manutenzione del cotto richiede accorgimenti superiori al normale lavaggio e trattamento. Il trattamento dei pavimenti antichi infatti non è soltanto finalizzato alla conservazione storica, ma al tempo stesso anche alla valorizzazione in termini estetici e pratici, quindi economici per tutto l’ambiente circostante.

 

La manutenzione ordinaria e straordinaria del cotto.

Quando parliamo di manutenzione del cotto, e di manutenzione dei pavimenti in generale, dobbiamo distinguere tra ordinaria e straordinaria. La prima è quella che effettuiamo da soli ogni giorno oppure ogni settimana – spazzare e lavare, per intenderci. Per la seconda invece è necessario rivolgersi a una ditta specializzata nel trattamento dei pavimenti, perché sono indispensabili macchinari e prodotti professionali.

 

Per la manutenzione ordinaria del cotto consigliamo di eliminare tutto lo sporco solido di superficie con una scopa o un’aspirapolvere, dopodiché effettuare il lavaggio del pavimento usando detergenti neutri per il cotto che troviamo anche al supermercato, o in alternativa una miscela di acqua tiepida e aceto (mezzo bicchiere di aceto in 10 litri d’acqua).

 

Per le operazione di manutenzione straordinaria del cotto, per eliminare macchie ostinate e stendere uno strato protettivo sul pavimento, i tempi sono sicuramente più lunghi: ogni 3 o 4 anni, se non capitano incidenti che richiedono un intervento tempestivo. Per quanto riguarda i costi di manutenzione del cotto, variano dai 12 ai 25€ al metro, perché dipendono dalle operazioni necessarie e dallo stato del pavimento.

 

Un ultimo consiglio: facciamo attenzione, non dobbiamo effettuare trattamenti di manutenzione del pavimento in cotto usando prodotti di cui non siamo sicuri. Sul web (e non solo) troviamo mille soluzioni e mille prodotti che rischiano soltanto di macchiare il nostro pavimento e di peggiorare la situazione. Chiediamo consiglio a un professionista oppure affidiamo direttamente a un’impresa di pulizie e trattamento pavimenti specializzata.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi