Manutenzione parquet ordinaria e straordinaria

manutenzione parquet

Condividi questo articolo

Il parquet rappresenta una soluzione molto elegante, quando parliamo di pavimenti, sia per il pregio del materiale in sé che per l’effetto che dona sull’ambiente. Il legno è un materiale naturale, vivo, che si fonde con la stanza e si adatta alle condizioni presenti come la luce, l’umidità e la temperatura. E proprio per questo è fondamentale prestare particolare attenzione alla manutenzione parquet, ordinaria e straordinaria.

 

Le condizioni ambientali e la manutenzione parquet.

In un ambiente umido, il nostro pavimento in legno assorbirà l’umidità, aumentando così il proprio volume, trasformandosi secondo il cosiddetto effetto gonfiatura; al contrario, in un ambiente troppo secco il legno tende a cedere la sua umidità, quindi a ritirarsi: ecco che cosa intendiamo quando diciamo che un pavimento in parquet è vivo. Di fatto, dovrebbe essere collocato in un ambiente con una temperatura tra i 18 e i 26°, e un tasso di umidità nell’aria compreso tra il 40 e il 70%, ma sappiamo bene che non è sempre possibile.

 

Il colore del parquet cambia con l’ambiente.

Proprio come abbiamo visto, il legno cambia con l’aria che respira, ovvero con la temperatura e l’umidità dell’ambiente, allo stesso modo il parquet subisce anche gli effetti della luce: i raggi diretti del sole, alla lunga, andranno a ossidare il legno, trasformandone il colore. Proprio per questa ragione, dovremmo, se possibile, evitare che il parquet sia esposto alla luce diretta del sole che entra dalle finestre, specialmente nella stagione estiva. Possiamo proteggere il nostro pavimento con dei tappeti, oppure coprire le finestre con le tende, o nel giro di qualche anno saremo costretti a verniciare di nuovo il nostro pavimento.

 

Incidenti e cura parquet.

Temperatura, umidità, luce diretta del sole, usura e infine agenti inquinanti: sono tante le insidie per il nostro pavimento in legno, e per questo dobbiamo cercare il più possibile di prevenire, prima che curare: per esempio, per evitare abrasioni e graffi sul parquet è importante sistemare uno zerbino fuori dalla porta, oppure chiedere ai nostri ospiti (a casa, certo non in ufficio) di togliersi le scarpe. Allo stesso modo, sono essenziali anche i feltrini sotto le gambe di tutti gli arredi, in particolare di sedie e tavoli. Infine dobbiamo accettare di buon grado i normali segni del tempo e dell’usura, prendendoci però cura del parquet e provvedendo alla manutenzione ordinaria e straordinaria.

 

Parquet manutenzione: come possiamo trattare il nostro pavimento?

Il trattamento dei pavimenti in legno è fondamentale per mantenere in salute il nostro parquet, ma la frequenza e la tipologia di manutenzione dipendono dall’uso del pavimento e dall’ambiente: il parquet nelle camere da letto è poco usato ed è quindi poco soggetto a macchie, mentre lo è molto di più quello del soggiorno, dell’ingresso e a maggior ragione (eventualmente) della cucina, mai però come il parquet installato negli uffici e nei negozi.

 

Manutenzione parquet ordinaria e straordinaria.

Se la manutenzione parquet ordinaria è pressoché uguale per tutti gli ambienti citati, quando parliamo di manutenzione straordinaria dobbiamo avere accorgimenti differenti.

La manutenzione parquet ordinaria possiamo effettuarla con gli strumenti che abbiamo a casa, bastano infatti una scopa con setole naturali o un’aspirapolvere con l’apposito becco da parquet, un panno in microfibra che attira la polvere e un panno ben strizzato. Detergenti o saponi non sono necessari, bastano un secchio di acqua tiepida e un po’ di olio di gomito. Da evitare assolutamente i prodotti aggressivi tipo detergenti schiumosi o candeggina, e ancora meno l’uso del vapore. Una volta eliminati residui e polvere, e passato lo straccio, possiamo lucidare il parquet passando un panno di cotone nello stesso senso delle venature del legno.

Per quanto riguarda invece la manutenzione straordinaria, dobbiamo effettuarla quando la superficie del nostro parquet è rovinata dall’usura e dal tempo, magari dal sole, oppure da eventi come un allagamento o agenti inquinanti che ne hanno macchiato irrimediabilmente l’aspetto. In questi casi l’unica soluzione è procedere con la sostituzione delle liste danneggiate, la levigatura, la stuccatura e carteggiatura, infine una nuova verniciatura. Un lavoro che difficilmente potremo svolgere da soli e che necessita di macchinari appositi: un’impresa specializzata nel trattamento pavimenti in legno come Cormorano Service rappresenta l’unica soluzione a disposizione.

Contattaci per una consulenza: dopo un sopralluogo senza impegno sapremo quale intervento andare a operare e quali sono i costi previsti.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi