Come pulire la pietra serena

Come pulire la pietra serena

Condividi questo articolo

Molti clienti ci chiedono: come posso pulire la pietra serena? La nostra risposta è sempre la stessa: che tipo di pietre serena e che tipo di macchia? Il fatto è che ogni tipologia di pietra, di macchia o di sporco richiede un trattamento specifico. Andiamo con ordine e cerchiamo di capire perché questo materiale meraviglioso è così delicato e di che cosa ha bisogno.

 

La pietra serena è molto usata, specialmente qui in Toscana – la Toscana e Firenze sono la casa della pietra serena – per le superfici degli ambienti domestici, su tutte i pavimenti e i rivestimenti di pareti o camini, ma spesso anche per le soglie delle porte e delle finestre, per i piani di appoggio e di lavoro sia nei bagni che nelle cucine. Insomma, la pietra serena è un materiale molto versatile, bello a vedersi e resistente nel tempo, ma come tutti i materiali naturali assorbe lo sporco e si macchia.

 

Come pulire la pietra serena?

In base al tipo di sporco, e alla rifinitura del materiale – lucida o satinata – dobbiamo trovare la strada giusta per effettuare al meglio le nostre operazioni di pulizia della pietra: smacchiare pietra serena o altri materiali lapidei non è facile, ma con gli strumenti e i prodotti adatti possiamo riportare le superfici allo splendore di un tempo.

  • Pulizia pietra serena satinata: utilizzata soprattutto negli ambienti esterni, è porosa e tende ad assorbire lo sporco. La soluzione migliore è cospargerla di una polvere ad hoc che aderisce alla superficie impastandosi allo sporco, per poi eliminare il tutto con la forza dell’aria compressa.
  • Pulizia pietra serena lucida: usata più spesso all’interno, la pietra serena lucida, al contrario di quella satinata, non può essere trattata con prodotti o strumenti molto ruvidi o abrasivi: al massimo possiamo usare una pasta a grana molto fine, oppure la cera d’api naturale, lasciati agire per almeno un’ora e infine puliti con un panno morbido.

 

Come pulire a fondo la pietra serena?

La pietra serena, come tutti i materiali naturali, specialmente quelli di origine lapidea, ha bisogno di una manutenzione ordinaria di pulizia e di trattamenti straordinari a cadenza regolare. Nel caso di ampie superfici, infatti, il trattamento pavimenti è d’obbligo almeno una volta ogni due anni, per lucidare la superficie e riportare così l’ambiente a nuova vita. Nel nostro caso specifico, la pietra serena è un materiale poroso, come abbiamo detto, e tende quindi ad assorbire i liquidi e a macchiarsi con facilità. Vediamo allo come effettuare la pulizia della pietra serena.

 

Come si pulisce la pietra serena? Il consiglio migliore.

Il primo consiglio, il più importante, è anche quello che tutti conosciamo ma tendiamo a dimenticare: la prevenzione. A questo materiale dobbiamo riservare un trattamento privilegiato, perché anche se sembra resistente ed eterno, è molto delicato e le macchie risaltano subito, rendendo la superficie brutta a vedersi. Per quanto riguarda la pulizia dei pavimenti in pietra serena, per esempio, dalla posa in opera in poi dobbiamo avere cura molta del nostro pavimento, pulirlo regolarmente almeno un paio di volte a settimana, ma, cosa più importante, fare subito un trattamento idro e oleo repellente, applicando così una pellicola protettiva invisibile sulla superficie e preservandola da macchie e incidenti.

 

Come pulire la pietra serena dalle macchie?

La pietra serena, non finiremo mai di ribadirlo, è un materiale poroso: questo significa che tende ad assorbire i liquidi con facilità, quindi a macchiarsi immediatamente. Se vogliamo eliminare una macchia sulla pietra serena, dobbiamo anzitutto capire se l’agente inquinante è idrosolubile oppure no: in caso affermativo, possiamo eliminare la macchia con acqua bollente e sapone per i piatti (un cucchiaio in 5 litri), pulendo a fondo con un panno e ripetendo l’operazione tutti i giorni, fino a che la macchia piano piano scompare. Le macchie di unto, di grasso o comunque causate da prodotti che non si sciolgono in acqua, devono essere trattate in modo professionale: i rimedi della nonna non servono a nulla, in questi casi. Avremo bisogno di detergenti e macchinari ad hoc.

 

Come pulire la pietra serena macchiata?

Ricapitolando, per pulire la pietra serena dobbiamo anzitutto distinguere tra satinata e lucida: la prima richiede trattamenti di pulizia energici, la seconda più delicati. Le macchie causate da sostanze idrosolubili possono essere pulire con rimedi casalinghi come acqua calda e sapone (non usare prodotti aggressivi però!), mentre le macchie di unto e grasso hanno bisogno dell’intervento di un’impresa di pulizie specializzata nel trattamento antimacchia dei pavimenti come Cormorano Service.

 

Piccolo consiglio finale: quando laviamo il nostro pavimento in pietra serena, strizziamo bene il panno bagnato e facciamo asciugare molto bene il pavimento, liberandolo così di tutta l’umidità presente.

 

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi